53 Commenti

  1. Tentativi di restaurazione scientifici, etici e culturali.
    Diventa sempre più importante continuare ad imparare dalle storie dei nostri pazienti.

    […] la legge Basaglia abolì i manicomi e nacque il Servizio sanitario nazionale. Forse non è un caso che la sua crisi, il ritorno delle mutue private (anche in Italia) e il riorientamento scientifico avvengano proprio nello stesso periodo. […]

    Il ritorno oscuro dell’elettroshock – Andrea Capocci – il manifesto 03/02/2019. La scarica elettrica al cervello sembra una barbarie del passato. Invece divide ancora gli scienziati. È stato inventato 80 anni fa a Roma, da Ugo Cerletti e Lucio Bini come «metodo dell’annichilimento». Nell’ultimo numero del «British Medical Journal» la discussione in corso (Leggi l’articolo in .pdf)

    Rispondi
  2. Verità giuridica e verità psicologica: il caso di un abuso su minore.
    di Maddalena Cialdella
    La notte stellata. Rivista di psicologia e psicoterapia n° 2/2018 – IL SEMINARIO – pag 57- 71

    Leggi l’articolo

    Rispondi
  3. Geografie remote della pazzia (Il Manifesto, 16/01/19)
    Intervista. Parla Johanna Holmström, autrice del romanzo «L’isola delle anime» – che esce domani, per Neri Pozza – e che riporta alla luce le storie delle «malate incurabili» dell’ospedale psichiatrico di Själö, chiuso nel 1962 ma la cui vicenda è stata dimenticata fino al 2006. “Volevo entrare nei pensieri e personalità delle pazienti, come nessun diario medico né documento giudiziario avrebbe potuto fare”
    https://ilmanifesto.it/geografie-remote-della-pazzia/

    PDF

    Rispondi
  4. Quando la ricerca “allarga il contesto di osservazione”, le scoperte sono meravigliose.
    E se i “movimenti altrui”, simultaneamente osservati, fossero più di uno? Come si rivelerebbe “la struttura che connette”?

    Rispondi

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *